La Grotta Gigante propone la “Settimana del Pipistrello”

Ė giugno, torna finalmente l’agognata estate, e con essa le belle e tiepide sere da trascorrere passeggiando in riva al mare o sorseggiando un cocktail dissetante al tavolo all’aperto di un bar del centro. Purtroppo tornano anche le zanzare che, nascoste durante il giorno, approfittano del calar del sole per uscire a guastare le serate con le tanto fastidiose punture. Ricomincia quindi la ricerca del rimedio più efficace per tenerle lontane e ci troviamo a tentare con zampironi, piastrine, spray e stickers, dimenticando che la natura ha già previsto temibili nemici per controllare il numero di questi odiati insetti. Tra i loro antagonisti naturali figurano in primis i pipistrelli, innocui e importantissimi per l’equilibrio degli ecosistemi, troppo spesso temuti o disprezzati ingiustamente da chi non conosce la loro utilità. I pipistrelli, per gli zoologi Chirotteri, sono infatti capaci di mangiare in una notte migliaia di zanzare e di altri insetti nocivi.

Purtroppo però il loro numero è in costante declino in tutto il mondo, Italia compresa, tanto da spingere le Nazioni Unite a proclamare il 2012 “Anno Internazionale del Pipistrello”, allo scopo di favorire le ricerche sulle cause della loro diminuzione, spesso legate all’opera dell’uomo, e di stimolare iniziative volte a sensibilizzare la popolazione in merito alle problematiche che questi importanti animali stanno vivendo. Anche la Grotta Gigante (Società Alpina delle Giulie – gruppo speleologico “Commissione Grotte E. Boegan), ha deciso di fare la propria parte dedicando una settimana alla corretta divulgazione in merito all’importanza di questi utili  animali. La “Settimana del Pipistrello” comincerà giovedì 14 giugno alle ore 18.00 quando, presso gli spazi del Centro Accoglienza Visitatori della Grotta Gigante (Borgo Grotta Gigante 42/a, Sgonico), lo zoologo triestino Sergio Dolce introdurrà l’argomento in un incontro aperto a tutti nel corso del quale, proiettando immagini inedite, si soffermerà in particolare a presentare la situazione delle popolazioni di pipistrelli del nostro territorio e risponderà alle curiosità dei partecipanti. Sabato 16 e domenica 17 giugno invece lo staff esperto della Grotta Gigante, sempre negli spazi del Centro Visitatori, proporrà laboratori didattici rivolti ai bambini, che potranno imparare divertendosi i segreti di questi simpatici mammiferi alati, partecipando a giochi e a spiegazioni “su misura”. Le attività dureranno circa 45 minuti e inizieranno alle 10.00, 12.00, 15.00 e 17.30 di ciascun giorno.

Nel weekend in questione, per l’occasione, i bambini fino ai 10 anni di età potranno visitare gratuitamente la Grotta Gigante purchè accompagnati da almeno un adulto. L’ultimo incontro, per il quale si richiede la prenotazione (numero massimo 20 partecipanti), si terrà mercoledì 20 giugno e prevede un’escursione lungo l’ex ferrovia della Val Rosandra, accompagnati da esperti del Servizio Civici Musei Scientifici di Trieste e della Grotta Gigante che sveleranno i misteri delle grotte della Valle e dei pipistrelli che le popolano. È prevista una visita alla Grotta delle Gallerie e sarà illustrato il funzionamento del “bat detector”, sofisticato apparecchio capace di far sentire ai ricercatori la “voce” dei pipistrelli e di riconoscere in volo le diverse specie dal tipo di ultrasuoni che emettono. Per informazioni sulle iniziative e per prenotare l’escursione per la quale il ritrovo è previsto a Draga Sant’Elia alle ore 18.30 del 20 giugno, si prega di contattare la Grotta Gigante al numero 040.327312, attivo dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 18.00 o via e-mail all’indirizzo info@grottagigante.it.  La partecipazione a tutte le iniziative proposte è gratuita.

Advertisements

Aperture e orari

Il Centro Didattico Naturalistico sarà aperto domenica 3 giugno dalle 14.00 alle 20.00 Entrata libera. All’interno prosegue la mostra “Le pietre venute dal mare” di Paolo Sossi. Sarà presente l’autore.

Dal 1 giugno il Centro Didattico Naturalistico è aperto il lunedì, mercoledì, giovedì e venerdi dalle 9.00 alle 13.00, il martedì e la prima domenica del mese dalle 14.00 alle 20.00.

Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia
Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali
Servizio del Corpo Forestale regionale

Centro Didattico e Naturalistico di Basovizza
Basovizza 224 I – 34149 – Trieste
tel +39 040 3773677 – mobile +39 366 6867882
fax 0039 040 9221098
cdn@regione.fvg.it

Ciao, zdravo, hallo Basovizza!

Il Centro didattico naturalistico si trova in località di Basovizza, Trieste, e si occupa della divulgazione e didattica delle tematiche ambientali. L’attività viene organizzata e gestita da personale specializzato.

Al suo attivo ha la realizzazione di specifici progetti didattici per le scuole di vario grado italiane e slovene, la realizzazione di un sentiero naturalistico attrezzato ad alta tecnologia per i non vedenti (sentiero J.Ressel), la pubblicazione di diverso materiale informativo e la partecipazione a numerosi eventi fieristici del settore. Collabora attivamente con il Dipartimento di Biologia ed il Dipartimento di Scienze Geologiche Ambientali e Marine dell’Università di Trieste.